Come assemblare un PC fisso per gaming e lavoro

Come assemblare un PC fisso indicato per eseguire al meglio attività lavorative e di gaming assicurandosi il massimo della potenza.

Il personal computer è ovviamente uno strumento indispensabile che adoperiamo con costanza per diverse motivazioni, prevalentemente svago e lavoro. Ma se gran parte dell’utenza utilizza un pc per navigare su internet, giocare ai videogiochi, vedere serie tv o contenuti streaming non dobbiamo dimenticare l’aspetto più importante, ovvero quello prettamente professionale. I lavoratori autonomi e le aziende devono tra l’altro disporre di macchinari performanti e all’avanguardia, soprattutto quando parliamo di calcolatori. In alcuni casi infatti vi è la necessità di possedere un prodotto potente, in grado di assicurare performance più elevate rispetto alla media.

Quindi avere un pc assemblato può rappresentare una soluzione ideale per godere di un computer con prestazioni avanzate, tali da sostenere carichi di lavoro ingenti.

Cosa serve per assemblare un pc

L’argomento qui trattato come assemblare un pc rappresenta una tematica molto interessante non solo per i cosiddetto smanettoni da tastiera, ovvero coloro che presentano competenze elevate in materia. Anche un professionista specializzato in qualsiasi settore, che utilizza il computer per lavoro, può trarre benefici enormi da un prodotto “maggiorato”.

Detto ciò scopriamo quali sono i passaggi da compiere per assemblare un computer fisso potente:

  • Ricercare le componenti ideali per svolgere il lavoro richiesto
  • Procacciarsi gli utensili adeguati per ciò che si andrà a fare
  • Svolgere il tutto con le dovute precauzioni

Come assemblare un pc

La scelta dei pezzi da montare ovviamente fa la differenza, a partire dalla scheda madre (preferibilmente separata dal case), il processore (magari un intel di ultima generazione), la scheda video, la ram e l’had disk (di gran lunga meglio l’SSD a discapito di quello magnetico).

Come assemblare un pc

Da selezionare con estrema cura anche il monitor, l’alimentatore, le ventole e il dissipatore di calore per non far surriscaldare le parti interne. Difatti le alte temperature potrebbero danneggiare inesorabilmente l’intero complesso. Tuttavia per mettere insieme il tutto è fondamentale indossare dei guanti in lattice, onde evitare di contaminare con sudore e polvere le parti elettroniche.

In seguito è la volta degli strumenti da lavoro, quindi cacciavite (quello a croce), pinze o pinzette indicate per inserire le viti o riprenderle nell’eventualità si perdano dentro il box. Ottime anche le fasce di plastica, utili per tenere i fili ognuno al suo posto. Per l’incolumità delle parti montate andrebbe indossato un guanto o un polsino con azione antistatica.

Ricordiamo inoltre di svolgere il tutto non distante da un attacco alla corrente o da un modem onde evitare di spostare grossolanamente tutto il case. Ciò perché bisogna successivamente inserire i vari programmi ed effettuare gli aggiornamenti richiesti una volta accesso il terminale.

Crea il computer fisso ideale per attività di lavoro e sessioni di gaming

Cosa serve per assemblare un pc

Comporre tutte le sezioni di un computer fisso può risultare complicato, soprattutto per chi non è abituato a svolgere azioni del genere. In questi casi la decisione più saggia da fare è chiedere la collaborazione di professionisti del settore che possano darti tutte le informazioni relative a come assemblare un pc partendo dalla scelta delle componenti.

Noi di Qwerty ti consiglieremo quelle più consone al tuo utilizzo, sia componenti singole che PC interi già precedentemente assemblati. In questo modo potrai disporre di un terminale potente e in grado di assicurare performance di livello nel corso degli anni.

Per info ulteriori non esitare a contattarci!

 

 

 

Condividi L'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su email