Come salvare i dati del PC: quali supporti utilizzare

Come salvare i dati del PC: quali supporti fisici e digitali puoi utilizzare per archiviare i file presenti nel tuo computer evitando in questo modo di perderli definitivamente.

Ogni giorno i nostri personal computer ospitano decine e decine di file che si moltiplicano a dismisura nel corso del tempo. Fotografie, video, documenti, programmi e via dicendo occupano difatti lo spazio contenuto nella memoria interna. Inoltre alcuni di essi inoltre possono avere una certa importanza, soprattutto se ci riferiamo ai file personali, le foto di famiglia ecc.) e pertanto andrebbero immediatamente copiati in altri supporti.

Le opzioni a tua disposizione quindi sono essenzialmente due: cancellare i file considerati superflui oppure salvare quelli rilevanti con l’ausilio di alcuni dispositivi. E’ qui che entra il gioco il backup, ossia mettere al sicuro i dati creandone una copia di riserva. Vediamo come salvare i dati del PC cercando di capire quale siano gli strumenti più adatti per le tue necessità.

Archivia i file del computer su dispositivi fisici e di rete

 

come salvare i dati del pc

Stare ad analizzare quanto sia importante il backup dei dati può essere superfluo, ma ancora oggi molti utenti sottovalutano un’azione tanto semplice quanto fondamentale. Non di rado possono verificarsi situazioni spiacevoli al proprio terminale, accadimenti che implicano la rovinosa e definitiva perdita dei dati al suo interno. Cadute accidentali, furto, cancellazioni involontarie e attacchi virus sono eventualità che bisogna tenere in forte considerazione.

Quindi sarebbe saggio fare una copia dei tuoi file, scongiurandone la perdita in maniera definitiva. Vi sono due metodi per eseguire il salvataggio:

  1. Copia su dispositivi terzi: Micro SD, Chiavetta USB, Hard Disk, DVD ecc.
  2. Copia su programmi in cloud

Come salvare i dati del PC sui diversi supporti

Queste soluzioni sono molto valide, ma ben diverse tra loro e impiegate per finalità differenti. L’Hard Disk SSD ad esempio è sicuramente quello da preferire per l’archiviazione di molti dati, avendo una maggiore capacità di resistenza nel tempo e per di più uno spazio abbastanza ampio (addirittura superiore ad 1 terabyte). Mentre i classici CD, le chiavette o le schede di memoria esterne utilizzate sui cellulari possono andar bene per l’invio di quantità di file dalla grandezza ridotta. Oltretutto il passaggio dal computer a questi supporti richiede abbastanza tempo, addirittura svariate ore.

Fortunatamente la tecnologia ha messo a disposizione anche altri servizi davvero efficienti in grado di assicurare un certo grado di sicurezza. Conservare i file in cloud storage sta diventando in effetti un’abitudine parecchio diffusa, grazie alla facilità con cui gli utenti possono effettuare queste mansioni. Servizi che ti consentiranno di ripristinare in qualunque dispositivo i file immagazzinati in precedenza. E’ sufficiente nei fatti disporre di una connessione ad internet ed accedere agli account personali. Tra i più famosi applicativi in merito a come salvare i dati del PC abbiamo sicuramente Google Drive, iCloud di Apple, Dropbox, One Drive di Microsoft, Amazon Drive.

Hai perso i tuoi dati? Possiamo recuperarli!

Le soluzioni mostrare sono davvero ottime per mettere al sicuro tutto ciò che si trova sul tuo computer. Ma il salvataggio va eseguito regolarmente, magari su più supporti, stabilendo preferibilmente un backup settimanale o mensile in modo tale da non perdere tutto. Difatti farlo una volta soltanto, per di più a distanza di anni, può risultare del tutto inutile. I pericoli sono dietro l’angolo, soprattutto le cadute accidentali che possono rovinare in maniera definitiva il terminale.

Se tuttavia il tuo PC ha subito qualche danno, hai cancellato i dati per errore e desideri ripristinarli contattaci per un intervento rapido dei nostri tecnici esperti. Dopo un’analisi iniziale saremo in grado di annunciarti la possibilità o meno di procedere al recupero dei dati.

Condividi L'articolo