Differenze processori Intel I3, I5, I7: quali scegliere

Differenze processori Intel

Differenze processori Intel I3, I5, I7: quale soluzione adottare a seconda delle proprie esigenze e disponibilità finanziarie.

Uno dei prodotti elettronici più venduti è sicuramente il notebook. Il pc portatile è particolarmente apprezzato dai consumatori, data la sua versatilità nell’utilizzo quotidiano sia per diletto che le attività di lavoro.
Quando se ne deve acquistare uno per qualsiasi finalità la scelta di solito ricade su un dispositivo potente, che possa durare nel tempo e che risulti fluido durante l’utilizzo, senza problematiche quali bug o rallentamenti. Uno degli elementi su cui far riferimento per comprenderne la qualità è il processore. Tra i brand più apprezzati a riguardo figura certamente Intel.

Differenze processori Intel i3 i5 i7

Intel è l’azienda maggiormente rinomata per quanto riguarda la realizzazione dei processori presenti a bordo dei computer, giunti alla decima generazione. Ha acquisito nel corso degli anni tale nomea grazie all’ottima fattura dimostrata dai suoi prodotti, con gli utenti infatti continuano a rimanere soddisfatti.

Affidarsi a marchi consolidati è corretto, ma allo stesso tempo è opportuno visionare, magari prima di procedere all’acquisto, quali sono le tipologie di processori realizzati dall’azienda. Ognuno di essi ha le sue caratteristiche; si tratta di dati che risulta fondamentale conoscere non appena si deve scegliere un computer in modo tale che, a seconda del fine riguardante all’utilizzo, si possa optare per uno o un altro prodotto, magari più performante per le attività lavorative o senza troppe pretese se utilizzato per diletto (e quindi cercando di risparmiare).

Pertanto diviene utile osservare le diversità che interessano queste componenti, così da avere a disposizione tutte le nozioni necessarie per una scelta seria e oculata.

I3 I5 I7 quale scegliere

Per comprendere al meglio la questione da un punto di vista generale, soprattutto per i neofiti, è opportuno ricordare che:

  • i3: riguarda prevalentemente i cosiddetti prodotti entry level
  • i5: rappresenta una valida via di mezzo per chi desidera un prodotto performante di categoria media
  • i7: si può inserire nel contesto inerente ai top di gamma

Appurato ciò bisogna osservare come vi siano ulteriori disuguaglianze all’interno di singola categoria, essendo caratterizzata da svariati modelli.

Differenze processori Intel

Come punto di riferimento prendiamo un i3-10110U, il più recente, che rappresenta la 10° generazione. Lo si può constatare dalla cifre posta accanto al trattino, ossia 10. Quindi un i3-8100I corrisponde all’ottava, quindi più datato. I numeri e lettere a seguire mostrano il codice identificativo (SKU) e il rendimento della CPU (ad esempio con la U equivale ad un ridotto consumo energetico).

Dopo aver illustrato alcune informazioni ecco le principali differenze processori Intel, sintetizzate in:

  • tempo di caricamento
  • capienza memoria cache
  • scheda grafica

Per quanto riguarda la durata del caricamento un i7 ha una velocità di gran lunga maggiore dell’ i3, superiore al 50%. Uno scarto così netto che si nota, seppur in modo inferiore, anche col fratello di mezzo.
La cache con la quale conservare i dati da impiegare successivamente per il calcolo in un i7 ammonta ad 8mb, scendendo a 6/4 mb e 4/3 mb per gli altri due. Con la scheda grafica continua di gran lunga a primeggiare, dotati di una Intel hd graphics 4600.

Differenze tra processori Intel

Con le differenze processori Intel abbiamo visto come non sia obbligatorio optare per un computer dotato di uno o l’altro processore, la cui scelta varia a seconda dell’utilizzo.

Per chi è alla ricerca di un prodotto che non abbia un costo elevato, capace di garantire una buona tenuta nel tempo, va benissimo  un i3, adatto per un uso giornaliero (andare su internet, utilizzare le piattaforme social, leggere le email, guardare un video)

I5 ed i7 sono indicati per chi deve svolgere attività più articolate che necessitano di una maggiore performance (mansioni lavorative, l’impiego di software complessi, giocare con videogames pesanti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonServe aiuto? Contattaci